Lavoro e disabilità

Datori di lavoro

I datori di lavoro pubblici e privati sono tenuti ad avere alle loro dipendenze lavoratori con disabilità secondo le seguenti proporzioni:

  • 7% dei lavoratori se l’impresa occupa più di 50 dipendenti;
  • 2 lavoratori se occupa da 36 a 50 dipendenti;
  • 1 lavoratore se occupa da 15 a 35 dipendenti.

La Riforma del Mercato del lavoro ha previsto che, per determinare il numero di soggetti disabili da assumere, si devono conteggiare tutti i dipendenti assunti con contratto di lavoro subordinato, mentre non si devono considerare gli altri lavoratori disabili, i lavoratori occupati con contratto a tempo determinato di durata inferiore a 6 mesi,i soci di cooperative di produzione e lavoro, i dirigenti, i lavoratori assunti con contratto di inserimento, i lavoratori occupati con contratto di somministrazione presso l’utilizzatore e con alcune altre tipologie contrattuali (vedi la legge 92/2012, come modificata dalla legge 134/2012).

L’esonero parziale dall’obbligo di assunzione dei disabili può essere richiesto dai datori di lavoro nei seguenti casi:

  • faticosità della prestazione lavorativa;
  • pericolosità connaturata al tipo di attività;
  • particolare modalità di svolgimento dell'attività lavorativa.

La riforma del mercato del lavoro (legge 92/2012) ha previsto che, ai fini dell’esonero dagli obblighi di assunzione, si considera nel personale di cantiere del settore edile anche quello direttamente operante nei montaggi industriali o impiantistici e nelle relative opere di manutenzione svolte in cantiere, indipendentemente dall’inquadramento previdenziale dei lavoratori.

I datori di lavoro che devono assumere un lavoratore disabile devono inoltrare all’ufficio provinciale del collocamento mirato la richiesta di avviamento attraverso l’invio telematico del prospetto informativo entro 60 giorni dal giorno successivo alla data in cui insorge l’obbligo di assunzione.

Anche i datori di lavoro che non sono soggetti ad obbligo o che l’hanno già assolto possono assumere lavoratori disabili secondo le modalità d’intervento del collocamento mirato.

Azioni sul documento
Pubblicato il 27/03/2013 — ultima modifica 27/04/2017

Agenzia Regionale per il Lavoro - (Cod. fiscale 91388210378)

Viale Aldo Moro 38, 40127 Bologna -tel: 051/5273864; 051/5273893 Fax: 051/5273894

email: arlavoro@regione.emilia-romagna.it , ​arlavoro@postacert.regione.emilia-romagna.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali