Gestire le procedure per l'applicazione del regime di condizionalità

I beneficiari di NASPI, DIS-COLL o Reddito di Cittadinanza, sono soggetti a regime di condizionalità rispetto alla presentazione agli appuntamenti e alla partecipazione alle attività di politica attiva del lavoro e di formazione professionale previste dai Patti di Servizio personalizzati o Patti per il lavoro.

Nel caso in cui il beneficiario di tali misure di sostegno al reddito risulti ingiustificatamente assente agli appuntamenti, non partecipi alle attività previste o rifiuti offerte di lavoro congrue, il Centro per l’impiego deve provvedere a darne comunicazione a INPS, nei tempi e secondo le modalità previste dalla normativa ai fini dell'applicazione delle sanzioni di decurtazione o decadenza dal beneficio economico.

Affinché il regime di condizionalità sia effettivo è necessario che anche i soggetti privati accreditati assumano comportamenti coerenti con questa normativa, provvedano a rispettare le modalità di convocazione previste, raccolgano la documentazione inerente ai giustificati motivi di assenza e comunichino tempestivamente al Centro per l’impiego competente le assenze ingiustificate.

L'Agenzia regionale per il lavoro ha quindi predisposto una prima nota operativa che indica ai soggetti privati accreditati ai servizi per il lavoro, le corrette procedure per l'applicazione del regime di condizionalità ai partecipanti al programma GOL.

La nota, i moduli previsti per la convocazione e i format di comunicazione via PEC con il Centro per l'impiego sono pubblicati di seguito:

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/07/19 09:59:00 GMT+2 ultima modifica 2022-08-08T11:37:46+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina