Centri per l’impiego di Ferrara

Iscrizione al collocamento mirato

Modalità di iscrizione e documentazione richiesta

I disabili che risultano disoccupati, che possiedono i requisiti richiesti e che aspirano a un’occupazione conforme alle proprie capacità lavorative, dopo gli accertamenti sanitari, possono iscriversi (l'iscrizione potrà poi essere trasferita in altro Centro Impiego) in un apposito elenco tenuto dall’Ufficio provinciale competente che provvede al collocamento mirato dei disabili presso i datori di lavoro obbligati.

Per l'iscrizione agli elenchi del Collocamento Mirato occorre essere in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  • avere compiuto 16 anni (i minori devono avere assolto l'obbligo scolastico)
  • essere disabile o appartenente alle altre categorie protette
  • essere privo di lavoro o svolgere un'attività lavorativa il cui reddito annuale non sia superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione fiscale, pari a € 8.174,00 per lavoro dipendente e assimilato, o € 5.500,00 per lavoro autonomo, ad eccezione dei soggetti di cui alla L. 407/98: orfani o coniugi di persone decedute sul lavoro o per servizio, di vittime del terrorismo o della criminalità organizzata, testimoni di giustizia
  • essere immediatamente disponibile al lavoro.

Per l’iscrizione sono necessari i seguenti documenti:

  • Documento d’identità 
  • Codice fiscale
  • Permesso di soggiorno in corso di validità (per i cittadini extra UE)
  • Certificato d’invalidità (originale oppure copia conforme all’originale)
  • Titolo di studio, corsi di formazione e/ o di qualifica (autocertificabili)

Vedi anche Modulistica per l'iscrizione

A partire dal 1/07/2007 in Emilia Romagna, secondo la Delibera Regionale n. 1965/2006, non è più predisposta una graduatoria annuale, ma si compone una graduatoria specifica ogni volta che una ditta avanza una richiesta numerica di invio di lavoratori disabili che viene formata secondo i seguenti criteri:

  • carico familiare;
  • situazione economica e patrimoniale del lavoratore;
  • anzianità di iscrizione;
  • grado di invalidità.

Con l’entrata in vigore della Legge n. 247/2007 non si provvede all’iscrizione di persone con riconosciuta riduzione di capacità lavorativa superiore al 74% che la richiedano al solo fine dell’erogazione dell’assegno di invalidità.

Dopo l'iscrizione viene fissato un appuntamento per un colloquio di orientamento che lo scopo di fornire informazioni su:

  • le procedure previste dalla normativa;
  • i servizi e sulle strutture presenti sul territorio;
  • le opportunità di inserimento lavorativo;
  • le opportunità di formazione professionale.

Contatti, sede e orari

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/06/14 11:54:00 GMT+1 ultima modifica 2022-01-28T09:15:43+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina