Seguici su

Centri per l'impiego di Forlì-Cesena

ABC Lavoro

Troverai un elenco, in ordine alfabetico, delle principali "parole" usate nel mondo del lavoro ed il loro significato

Agenzia Regionale per il lavoro Emilia-Romagna

La Regione Emilia-Romagna ha istituito con la Legge regionale n.13 del 30 luglio 2015 l'Agenzia regionale per il lavoro. L'Agenzia nasce per assicurare il maggior grado di efficienza nella gestione delle funzioni amministrative di elevata complessità in materia di servizi per il lavoro. Ha il compito di eseguire gli indirizzi politici definiti dalla Giunta regionale, in condivisione con le altre istituzioni territoriali, sulla gestione e la qualificazione dei servizi per il  lavoro erogati a cittadini ed imprese

Alternanza Scuola Lavoro

L’Alternanza scuola-lavoro è una modalità didattica innovativa, che attraverso l’esperienza pratica aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini di studentesse e studenti, ad arricchirne la formazione e a orientarne il percorso di studio e, in futuro di lavoro, grazie a progetti in linea con il loro piano di studi

Anpal

Anpal è l'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro. Promuove il diritto al lavoro, alla formazione e alla crescita professionale delle persone, coordina la rete nazionale dei servizi per il lavoro, è responsabile del sistema informativo del mercato del lavoro

Apprendistato

Si tratta di un contratto di lavoro dipendente a "contenuto formativo". Il contratto di apprendistato si articola in tre tipologie: apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, apprendistato professionalizzante e apprendistato di alta formazione e di ricerca

Assegno di ricollocazione ADR

L’assegno di ricollocazione (Adr) è uno strumento che aiuta le persone a ricollocarsi nel mercato del lavoro. Consiste in un importo da utilizzare presso i soggetti che forniscono servizi di assistenza personalizzata per la ricerca di occupazione (Centri per l’impiego o enti accreditati ai servizi per il lavoro)

Asta pubblica

Sono possibilità lavorative presso la PA rivolte a profili per i quali è richiesta la licenza media (in alcuni casi qualifica professionale o altre abilitazioni): si crea una graduatoria fra i partecipanti in base a reddito ISEE ed altri paramentri. Possono essere posti di lavoro a tempo determinato ed anche a tempo indeterminato

Autoimprenditoria - Nuove imprese a tasso zero

Si tratta delle attività che consentono ad una persona o a un gruppo di persone di avviare un percorso volto alla creazione d'impresa

Cassa integrazione ordinaria e Cassa integrazione in deroga

Si tratta di forme di sostegno al reddito dei lavoratori in costanza di rapporto di lavoro e all'attività d'impresa nei casi di sospensione dell'attività lavorativa per cause di forza maggiore

Cassa integrazione straordinaria

Il trattamento di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria ( CIGS) è un ammortizzatore sociale, concesso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed erogato dall'INPS, avente la funzione di sostituire e/o integrare la retribuzione dei lavoratori sospesi o a orario ridotto di aziende in situazione di difficoltà produttiva o per consentire alle stesse di sostenere processi di riorganizzazione o qualora abbiano stipulato contratti di solidarietà

CCNL - Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

SI tratta del Contratto Nazionale che scaturisce da accordi fra le rappresentanze dei lavoratori e delle imprese e che regola i rapporti di lavoro in un determinato settore. Dal portale CNEL è possibile consultare i vari CCNL

Cercare lavoro

I Centri per l'Impiego sostengono le persone nelle attività di orientamento, potenziamento delle competenze personali e professionali e nelle tecniche di ricerca lavoro. Sono disponibili materiali e dispense in autoconsultazione che ti permetteranno di mettere in pratica la tua ricerca lavoro in modo efficace

Collocamento mirato

Il Collocamento mirato è un servizio che prevede, per alcune categorie di persone, particolari forme di sostegno all'occupabilità secondo quanto stabilito dalla Legge 68/99. Si rivolge alle persone disabili e agli appartenenti ad altre categorie protette

Concorso pubblico

E' la modalità di accesso prevalente al lavoro presso istituzioni pubbliche. Le modalità di reclutamento di personale nel settore pubblico sono regolate dalla legge e prevedono generalmente Selezioni o Concorsi Pubblici

Contratto a tempo determinato

Il contratto a tempo determinato è un contratto di lavoro subordinato, nel quale è prevista una durata predeterminata, attraverso l’indicazione di un termine

Contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti

Il contratto a tempo indeterminato è la forma comune di rapporto di lavoro subordinato e non prevede un termine/scadenza (riguarda gli assunti dopo il 7 marzo 2015)

Contratto di collaborazione coordinata e continuativa

Il Decreto Legislativo n. 81/2015, come da ultimo modificato dal Decreto Legge n.101/2019 (convertito con modificazioni in L. n. 128/2019), dispone che, dal 1° gennaio 2016, si applica la disciplina del rapporto di lavoro subordinato anche ai rapporti di collaborazione che si concretizzino in prestazioni di lavoro prevalentemente personali, continuative e le cui modalità di esecuzione siano organizzate dal committente

Contratto di lavoro autonomo occasionale

Alla luce delle disposizioni dell’art. 2222 del Codice Civile sul contratto d’opera, si può definire lavoratore autonomo occasionale chi si obbliga a compiere, dietro corrispettivo, un’opera o un servizio con lavoro prevalentemente proprio, senza vincolo di subordinazione, né potere di coordinamento del committente ed in via del tutto occasionale.

Contratto di prestazione occasionale

Quando l’attività lavorativa è occasionale, saltuaria o di ridotta entità si parla di prestazioni occasionali. La loro disciplina è regolata dalla legge n. 96/2017. Le prestazioni occasionali si caratterizzano per un limite economico ben preciso all’interno di un anno civile

Contratti di solidarietà

I contratti di solidarietà sono accordi, stipulati tra l'azienda e le rappresentanze sindacali, aventi ad oggetto la diminuzione dell’orario di lavoro al fine di: mantenere l’occupazione in caso di crisi aziendale e quindi evitare la riduzione del personale (contratti di solidarietà difensivi, art. 1 legge 863/84); favorire nuove assunzioni attraverso una contestuale e programmata riduzione dell’orario di lavoro e della retribuzione (contratti di solidarietà espansivi art. 2 legge 863/84)

Contratto di rete

Il contratto di rete è un nuovo istituto giuridico mediante il quale più imprenditori perseguono lo scopo di accrescere, individualmente e collettivamente, la propria capacità innovativa e la propria competitività sul mercato, impegnandosi a collaborare in forme e in ambiti predeterminati attinenti all'esercizio delle proprie imprese ovvero a scambiarsi informazioni o prestazioni di natura industriale, commerciale, tecnica o tecnologica

Contratto intermittente (a chiamata)

È un contratto attivabile quando si presenti la necessità di utilizzare un lavoratore/trice per prestazioni con una frequenza non prestabilita, permettendo al datore di lavoro di servirsi dell’attività del lavoratore/trice, chiamandolo/a all’occorrenza

Contratto di somministrazione lavoro (tramite Agenzia)

Il lavoro somministrato è un rapporto di lavoro in base al quale l'impresa utilizzatrice può richiedere la prestazione di uno più lavoratori ad agenzie autorizzate (somministratori) iscritte in un apposito Albo informatico tenuto presso l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (ANPAL)

Contratto a tempo parziale (part - time)

Non si tratta propriamente di un’altra tipologia contrattuale, bensì di un particolare regime dell’orario di lavoro, che può consentire al lavoratore/trice di coniugare i tempi di vita e di lavoro

Curriculum Vitae

Il curriculum vitae è il documento che presenta la tua esperienza professionale e le tue capacità: è il primo strumento di valutazione da parte del datore di lavoro

DID - Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro

E' la dichiarazione che può sottoscrivere la persona priva di lavoro autonomo o dipendente, immediatamente disponibile a lavorare e che si impegnerà a partecipare attivamente a percorsi di inserimento lavorativo: in questo modo si acquisisce lo Stato di disoccupazione come previsto dal dlgs 150/2015

Dimissioni volontarie

A partire dal 12 marzo 2016 le dimissioni volontarie e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro devono essere effettuate in modalità esclusivamente telematiche, tramite una semplice procedura online accessibile dal sito Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Distacco del lavoratore/trice

Il distacco del lavoratore, disciplinato dall’art. 30 del D. Lgs. 276/03, consiste in un provvedimento organizzativo con il quale il datore di lavoro, per soddisfare un proprio interesse, pone temporaneamente uno o più lavoratori a disposizione di altro soggetto per l'esecuzione di una determinata attività lavorativa

Distacco transnazionale

Il distacco dei lavoratori si configura quando un datore di lavoro (detto distaccante), a fronte di un suo interesse e sotto la propria direzione, mette temporaneamente a disposizione di un altro soggetto (distaccatario) uno o più lavoratori (distaccati) per lo svolgimento di una determinata attività lavorativa, concordata e disciplinata da un contratto concluso tra le due parti. Il distacco può avvenire tra due imprese con sede in Italia, oppure, può realizzarsi travalicando i confini nazionali

Eures - Lavoro e formazione in Europa

Eures è una rete di cooperazione creata per agevolare il libero movimento dei lavoratori nei 28 paesi dell'UE, oltre che in Svizzera, Islanda, Liechtenstein e Norvegia. La rete è costituita dall'Ufficio europeo di coordinamento (ECO), dagli organismi nazionali di coordinamento (NCO), dai partner di EURES e dai partner associati di EURES

Europass

E' una piattaforma della Commissione europea gratuita, sicura e intuitiva che offre strumenti e servizi web utili per l’orientamento, l’istruzione, la formazione e il lavoro

Fondo Sociale Europea - FSE

Il Fondo sociale europeo (Fse) è un fondo europeo che cofinanzia iniziative rivolte alle persone e alle organizzazioni. Ha l’obiettivo di migliorare le opportunità occupazionali, promuovere lo sviluppo dell'istruzione e della formazione e sostenere i soggetti più vulnerabili per assicurare inclusione e pari opportunità

Formazione professionale

Si tratta di attività formative volte a migliorare le competenze personali e professionali sia di persone disoccupate sia di occupati: è gestita a livello regionale

Formazione regolamentata

Nell’ambito della formazione regolamentata rientrano i corsi obbligatori per l’accesso ad alcune specifiche professioni e ad attività economiche o ruoli lavorativi, in base a specifiche norme comunitarie, nazionali o regionali. La Regione Emilia-Romagna recepisce nel proprio ordinamento le norme che prevedono formazione regolamentata e rilascia agli enti di formazione le autorizzazioni necessarie a realizzare i corsi sul territorio regionale

Formazione superiore

La Formazione superiore è costituita da percorsi per la formazione di figure gestionali e manageriali capaci di accompagnare le imprese nei processi di innovazione. Tali percorsi fanno parte, insieme a quelli di ITS e IFTS, dell’offerta della Rete politecnica. I percorsi, finanziati con risorse del Fondo sociale europeo, sono gratuiti, hanno una durata complessiva tra 300 e 600 ore, prevedono un periodo di stage e al termine rilasciano una qualifica regionale

Garanzia Giovani

E' il Programma europeo di supporto all'occupabilità dedicato ai ragazzi/e under 30 che non studiano, non lavorano e non sono inseriti in percorsi formativi e/o di tirocinio

IeFP - Istruzione e formazione professionale

Per dare ai ragazzi e alle ragazze in uscita dalla scuola secondaria di primo grado la possibilità di scegliere un percorso formativo che, dopo tre anni, permetta di acquisire una qualifica ed entrare nel mondo del lavoro, la Regione ha istituito, con la legge regionale n. 5 del 2011, il Sistema regionale di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP)

IFTS - Istruzione e formazione tecnica superiore

Gli IFTS - Istruzione e formazione tecnica superiore - progettati e realizzati da istituti di istruzione secondaria superiore, enti di formazione professionale accreditati, università e imprese - formano tecnici specializzati capaci di presidiare e gestire i processi organizzativi e produttivi di impresa anche connessi alle innovazioni tecnologiche e all’internazionalizzazione dei mercati. Articolati in due semestri, i percorsi IFTS hanno una durata complessiva di 800/1000 ore

ITS - Istituti tecnici superiori

Gli Istituti tecnici superiori (ITS) sono le nuove scuole di tecnologia dell’Emilia-Romagna. I percorsi realizzati dagli Istituti tecnici superiori, alternativi all'università ma ad essa collegati, durano 2 anni e si articolano in 4 semestri, per una durata complessiva di 1.800/2.000 ore

Incentivi alla creazione d'impresa

Informazioni per chi intende avviare un’attività imprenditoriale e cerca incentivi dedicati

Incentivi alle assunzioni

Informazioni sulla normativa nazionale e su quelle regionali che prevedono forme di incentivi e agevolazioni per le assunzioni di determinate categorie di lavoratori e per determinati tipologie di contratti

Inclusione

Le politiche regionali per garantire una società più equa e inclusiva e le misure offerte alle persone più fragili e vulnerabili per raggiungere l'autonomia attraverso la formazione e il lavoro

Indennità di disoccupazione agricola

La disoccupazione agricola è una particolare indennità a cui hanno diritto gli operai che lavorano in agricoltura iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli

Lavoro domestico

Sono lavoratori domestici non solo le tradizionali colf, ma anche tutti coloro che prestano servizio per il funzionamento della vita familiare

Lavoro nello Sport e nello Spettacolo

Le informazioni relative al lavoro per i lavoratori/trici dello Spettacolo e dello Sport

Lavoro marittimo

La disciplina del settore marittimo presenta alcune peculiarità. Ad esempio, il rapporto di lavoro della gente di mare regolato dalla normativa sul contratto di arruolamento; l’applicazione di disposizioni speciali contenute nel Codice di navigazione; la temporaneità del rapporto di lavoro; la permanenza a bordo per lunghi periodi su ambienti instabili

Lavoro stagionale nel settore turistico-alberghiero

È attivo presso i Centri per l'impiego di Ravenna, Rimini, Riccione, Cesena, Cesenatico, Basso Ferrarese un servizio online per facilitare l'incontro tra le imprese turistiche che ricercano personale e i cittadini residenti in ogni parte d'Italia interessati a lavorare durante la stagione estiva nel settore turistico-alberghiero

Lavoro tramite piattaforme digitali

Il Decreto Legislativo 15 giugno 2015, n. 81, come modificato dal Decreto Legge 3 settembre 2019, n. 101, convertito con modificazioni in Legge 2 novembre 2019, n. 128 prevede norme specifiche a tutela del lavoro svolto mediante piattaforme digitali e in particolare dell’attività lavorativa dei ciclo-fattorini (c.d. riders)

Lavoroperte

Lavoro per Te è il portale di servizi dell'Agenzia per il lavoro della Regione Emilia-Romagna nato per rendere più semplice l'incontro fra chi offre e chi cerca lavoro. I servizi sono rivolti sia ai cittadini che alle imprese e per accedervi è necessario registrarsi tramite SPID

Misure a sostegno delle persone fragili e vulnerabili - L.R. 14/2015

La Regione Emilia - Romagna, ha approvato la legge regionale n. 14/2015, che sostiene l'inclusione sociale attraverso il lavoro delle persone che si trovano in condizioni di fragilità e vulnerabilità

NASPI - Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego

La Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego ( NASpI) è una indennità mensile di disoccupazione, istituita dal dlgs 4 marzo 2015, n. 22 in relazione agli eventi di disoccupazione involontaria che si sono verificati a decorrere dal 1° maggio 2015. La NASpI viene erogata su domanda dell'interessato

Orientamento al lavoro

Con orientamento al lavoro si indicano le attività di supporto e di facilitazione alla presa di decisione di una persona che si trova a fronteggiare una transizione professionale (scuola/lavoro, disoccupazione/lavoro, lavoro/lavoro)

Pari opportunità

Per pari opportunità si può intendere il principio giuridico, sancito dalla Costituzione Italiana, che mira a rimuovere ogni discriminazione rispetto alla partecipazione degli individui alla vita politica e sociale e al mondo del lavoro. Si tratta di una condizione di parità e uguaglianza sostanziale introdotta per garantire a tutte le persone lo stesso trattamento e per impedire che vi siano forme di discriminazione basate su genere, età, preferenze sessuali, etnia, disabilità, orientamento religioso e politico, etc.

Qualifiche professionali

La Regione Emilia-Romagna, per riconoscere e valorizzare le competenze acquisite dalle persone sia dopo un percorso formativo che nell’ambito dell’esperienza lavorativa, ha elaborato il Sistema regionale delle qualifiche (SRQ) e il Sistema di formalizzazione e certificazione delle competenze (SRFC). Il SRQ è un repertorio di standard professionali, in costante aggiornamento, che rappresenta le competenze professionali che caratterizzano il sistema economico-produttivo emiliano-romagnolo. Il SRFC è la modalità che regolamenta il rilascio delle relative certificazioni

Partita IVA

Per Partite IVA si intendono comunemente le prestazione professionali dei lavoratori autonomi che offrono, dietro corrispettivo e senza alcun vincolo di subordinazione nei confronti del committente, un servizio o la realizzazione di un’opera bene. Partita IVA è quindi il regime fiscale cui fa riferimento questa tipologia contrattuale riconducibile all’articolo 2222 del Codice Civile su contratto di prestazione d’opera

Patto per il lavoro e per il clima

La Regione sottoscrive il Patto per il Lavoro e per il Clima insieme a enti locali, sindacati, imprese, scuola, atenei, associazioni ambientaliste, Terzo settore e volontariato, professioni, Camere di commercio e banche. Un progetto condiviso per il rilancio e lo sviluppo dell’Emilia-Romagna fondati sulla sostenibilità ambientale, economica e sociale. Completa decarbonizzazione entro il 2050 e 100% di energie rinnovabili al 2035, il 3% del Pil regionale in ricerca e Neet (giovani che non studiano e lavorano) sotto il 10%

Percorso lavoratore

Il percorso lavoratore (C2 storico o storico lavorativo): è un documento che comprende i movimenti lavorativi registrati all'interno del Sistema Informativo Lavoro della Regione Emilia Romagna (SILER). Da questo documento si può evincere la data di assunzione/cessazione/trasformazione/proroga dei rapporti di lavoro, la ragione sociale del datore di lavoro, la mansione di assunzione.

Prestazioni di disoccupazione per chi ha lavorato all'estero

Secondo quanto previsto dai regolamenti comunitari, ai soggetti rimasti disoccupati, che hanno lavorato in paesi comunitari e/o extracomunitari, è riconosciuta un'indennità di disoccupazione. In base alla tipologia di lavoratore, allo stato e al periodo di lavoro prestato esistono diverse tipologie di prestazioni di disoccupazione che possono essere riconosciute a coloro che hanno lavorato all'estero

Reddito di cittadinanza

Il Reddito di cittadinanza è una misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione sociale. Si tratta di un sostegno economico ad integrazione dei redditi familiari che prevede anche dei percorsi di reinserimento lavorativo e sociale

Rete attiva per il lavoro

E' un progetto della Regione Emilia-Romagna di accompagnamento e supporto all'occupabilità rivolto a persone disoccupate non percettrici di indennità a sostegno del reddito

Rete Politecnica

La Rete Politecnica è l’offerta formativa programmata dalla Regione per fornire a giovani e adulti le competenze tecniche e scientifiche richieste dalle imprese dell'Emilia-Romagna. Ne fanno parte i percorsi biennali delle Fondazioni Istituti tecnici superiori, i percorsi annuali di Istruzione e formazione tecnica superiore e percorsi più brevi per conseguire qualifiche professionali di elevata specializzazione. I percorsi sono finanziati dalla Regione con risorse nazionali e del Fondo sociale europeo

Riconoscimento delle qualifiche professionali 

I cittadini degli Stati Membri dell'Unione Europa, dei Paesi dello Spazio Economico Europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) e della Svizzera possono esercitare una 'professione regolamentata' in Italia dopo aver ottenuto il riconoscimento del proprio titolo o della propria qualifica professionale dalle Autorità competenti

Riconoscimento di titoli di studio esteri

Con la ratifica della Convenzione di Lisbona, avvenuta tramite Legge 11 luglio 2002, n. 148, è stato introdotto in Italia il concetto di riconoscimento finalizzato del titolo estero.

Sare (Semplificazione amministrativa in rete)

E' il sistema informatico messo a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna per la gestione online delle comunicazioni obbligatorie  per ottemperare ai vincoli normativi previsti (comunicare avviamenti, cessazioni, proroghe, trasformazioni dei rapporti di lavoro, per inviare il prospetto informativo e per le domande di mobilità e ammortizzatori in deroga)

Sicurezza sul lavoro

Il "Testo Unico della sicurezza sul lavoro” è stato elaborato recependo le direttive comunitarie incentrate sul principio della programmazione e della partecipazione di tutti i soggetti coinvolti nel processo di miglioramento delle condizioni di prevenzione e tutela della salute sul luogo di lavoro

SIL - Sistema Informativo Lavoro

Il SILER (Sistema Informativo Lavoro della Regione Emilia-Romagna) è uno strumento di supporto agli operatori dei Centri per l’Impiego per l'erogazione di informazioni e servizi in materia di lavoro supporta i Centri per l’impiego nella gestione amministrativa (registrazione assunzioni, cessazioni, trasformazioni) e nell'erogazione delle informazioni e dei servizi ai cittadini (colloqui di preselezione, patto personalizzato ex 150/2015) e alle imprese (incontro domanda offerta di lavoro, pubblicazione delle offerte di lavoro) del proprio territorio

Socio Lavoratore di cooperativa

Le cooperative di produzione e lavoro sono costituite allo scopo di svolgere un’attività economica organizzata in impresa utilizzando il lavoro dei soci. Secondo la normativa in vigore, una società cooperativa è quella società che nasce con un fine  mutualistico, vale a dire con lo scopo di fornire, innanzitutto agli stessi soci, beni o servizi per il conseguimento dei quali la cooperativa è sorta

Smart Working - Lavoro Agile

Conciliare, innovare e competere. Sono questi i tre diversi obiettivi, apparentemente antitetici, dello smart working che si configura come un nuovo approccio all’organizzazione aziendale, in cui le esigenze individuali del lavoratore si contemperano, in maniera complementare, con quelle dell’impresa

SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale

Con il Sistema Pubblico d’Identità Digitale - SPID puoi accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti, con una coppia di credenziali (username e password) personali

Stato di disoccupazione

E' lo stato giuridico che si acquisisce a seguito della DID (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro)

Tirocinio formativo

Il tirocinio è uno degli strumenti che la Regione promuove per supportare l’inserimento lavorativo delle persone, in particolare dei giovani, e per sostenere le loro scelte professionali. Non si tratta di un rapporto di lavoro ma di una modalità formativa che fa acquisire nuove competenze attraverso la conoscenza diretta del mondo del lavoro

Tutele del lavoro

Si tratta di misure introdotte nel nostro sistema giuridico che hanno come obiettivo quello di garantire equilibrio ed equità tra tutti i soggetti interessati nel rapporto di lavoro

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/02/20 18:56:00 GMT+2 ultima modifica 2021-03-17T09:46:57+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina