Online la nuova nota sulle dinamiche del mercato del lavoro regionale

Il periodo di riferimento dell'analisi è gennaio - settembre 2021

È online la nuova nota sulle dinamiche del mercato del lavoro dell’Emilia-Romagna. Il documento è pubblicato nella sezione dell’Osservatorio del mercato del lavoro in cui vengono inserite statistiche e analisi sull'andamento del mercato del lavoro in Emilia-Romagna.

I dati sono aggiornati al 30 settembre 2021.

Nei primi nove mesi dell’anno, in Emilia-Romagna, le assunzioni, dopo il rimbalzo registrato a maggio 2021 (del 22,0% rispetto ad aprile 2021), hanno ripreso a crescere sensibilmente solo nel mese di settembre (del 6,6% rispetto al mese di agosto).

Nei mesi di giugno e luglio le assunzioni si sono presentate in calo congiunturale (del 2,9% e del 5,2% rispettivamente) e ad agosto hanno registrato un debole 0,9%; nel mese di settembre, grazie alla crescita delle assunzioni (del 6,6%), la variazione congiunturale delle posizioni dipendenti è stata di 4.414 unità in più.

Dall’inizio dell’anno le posizioni dipendenti sono cresciute pertanto di 29.228 unità (dato destagionalizzato).

Lo sblocco dei licenziamenti non pare aver ancora prodotto un aumento delle cessazioni dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato che, nel mese di settembre 2021, si attestano al 96,2% del livello registrato prima del «lockdown» (dati destagionalizzati).

Sulle 29.228 posizioni dipendenti create, solo 11.479 (il 39,3% del totale) sono state ricoperte da donne (dati destagionalizzati); la riduzione della quota femminile, rispetto alla stima precedente, dipende dalla situazione di stallo del commercio a settembre.

I principali settori di sbocco per l’occupazione femminile restano il commercio, alberghi e ristoranti (5.163 unità in più), le altre attività dei servizi e, in misura minore, l’industria in senso stretto (4.326 e 1.863 unità in più, rispettivamente).

¨ La moderata crescita del lavoro dipendentesi presenta come generalizzata su tutto il territorio regionale con punte a Bologna, Modena e Rimini (rispettivamente 7.865, 5.216 e 5.194 posizioni in più); Piacenza e Rimini non beneficiano del saldo positivo registrato nel mese di settembre a livello regionale.

Per approfondire

La nota integrata di sintesi sul mercato del lavoro regionale (gennaio - settembre 2021) (pdf622.15 KB)

Osservatorio del mercato del lavoro

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/12/20 13:46:33 GMT+1 ultima modifica 2021-12-20T13:46:33+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina