Centri per l'impiego di Parma

Acquisizione dello stato di disoccupazione

Ai sensi del D.Lgs 150 del 14/09/2015 (Art. 19) sono considerati disoccupati i lavoratori “privi di impiego" che dichiarino presso un qualsiasi Centro per l'impiego la propria disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa ed alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro. Possono inoltre dichiarare la propria disponibilità anche coloro i quali siano privi di lavoro oppure svolgano una attività di lavoro da cui derivi un reddito annuo inferiore rispettivamente a 8.174€ se subordinato o parasubordinato o 5.500 € se autonomo;

Lo stato di disoccupazione può essere riconosciuto esclusivamente alle persone che rilasciano la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID). Questi soggetti sono destinatari, in via prioritaria, delle misure di promozione all'inserimento nel mercato del lavoro, previste dallo stesso Decreto. Per iscriversi è necessario avere compiuto sedici anni.

Al fine di definire queste misure e le concrete disponibilità al lavoro, la persona disoccupata deve sottoscrivere presso il Centro per l'impiego un Patto di Servizio personalizzato in cui si inseriscono gli impegni reciproci tra la persona e il Centro per l'Impiego.

Acquisizione della Dichiarazione di Immediata Disponibilità (Rilascio della DID)

Si può rilasciare la Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) nelle seguenti situazioni:

  • persone prive di lavoro o che svolgono una attività di lavoro da cui derivi un reddito annuo che non supera i limiti indicati dalla legge - rispettivamente 8.174 € lordi annui per contratti di lavoro dipendente o 5.500 € lordi annui - calcolati per cassa - per contratti di lavoro autonomo o parasubordinato - (in questo caso è possibile contattare il Centro per l'Impiego di competenza rispetto al proprio domicilio per autocertificare il reddito in prospettiva rispetto all'anno in corso). Sono ricomprese nel calcolo del reddito le prestazioni assicurative a tutela del reddito in costanza di rapporto di lavoro quali malattia, infortunio, maternità, cassa integrazione (non sono computati i pagamenti di NASPI, DIS-COLL, Disoccupazioni agricola, Reddito di Cittadinanza, indennità di invalidità, rimborsi di Tirocinio formativo, compensi per attività sportive dilettantistiche, compensi per prestazioni occasionali previsti dall'art. 54bis del D.L. 50/2017 Libretto di famiglia e prestazioni occasionali senza ritenuta d'acconto).
  • persone che hanno concluso un rapporto di lavoro e hanno richiesto le indennità di disoccupazione (NASPI, DIS-COLL ecc): se si hanno i requisiti per richiedere l'indennità di disoccupazione è necessario prima di tutto effettuare la domanda on line sul sito INPS o rivolgendosi ad un patronato/CAF. La presentazione di domanda di NASPI o DIS-COLL equivale alla DID. Solo dopo aver richiesto l'indennità di disoccupazione, la persona è tenuta a contattare il contattare il Centro per l'Impiego di competenza territoriale rispetto al proprio domicilio per stipulare il Patto di Servizio personalizzato
  • persone che hanno i requisiti per accedere al collocamento mirato (disabili e altre categorie protette): occorre contattare il Servizio di Collocamento Mirato sede di Parma avendo già a disposizione il proprio verbale di invalidità e, se possibile, anche la propria diagnosi funzionale

Rilascio della DID

Il rilascio della DID e l'acquisizione dello stato di "disoccupato" avviene attraverso il portale regionale Lavoro per Te con la procedura online. Dopo aver effettuato la procedura on line è necessario contattare il Centro per l'Impiego di competenza territoriale rispetto al proprio domicilio per stipulare il Patto di Servizio personalizzato

Conservazione, sospensione e perdita dello stato di disoccupazione

La DID e il relativo stato di disoccupazione rimangono attivi fino a quando non interviene un rapporto di lavoro superiore ai sei mesi oppure superiore ai limiti di reddito (superiore rispettivamente a euro 8.174 € lordi annui per contratti di lavoro dipendenti o 5.500 € lordi annui - calcolati per cassa - per contratti autonomi o parasubordinati).

La DID decade anche nei seguenti casi: non si risponde alle convocazioni del Centro per l’Impiego in mancanza di un giustificato motivo oppure si rifiuta una congrua offerta di lavoro senza giustificazione.

Lo stato di disoccupazione si sospende quando si accetta un’offerta di lavoro inferiore a 6 mesi e si conserva quando si instaurano rapporti di lavoro di qualsiasi durata ma rientranti nei limiti di reddito di cui sopra.

Una volta acquisito tramite il rilascio della DID al Centro per l'Impiego di competenza territoriale, lo stato di disoccupazione può essere autocertificato ad altri enti o a soggetti privati ai sensi del D.P.R. 445 del 28/12/2000 (Art.46). Puoi scaricare qui il modulo di Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per l'autocertificazione dello stato di disoccupazione (docx15.44 KB) oppure consultare la sezione Documentazione.

Per saperne di più

Scarica la Brochure (pdf859.04 KB)

Guarda il video tutorial per il rilascio della DID

Leggi le FAQ sulle procedure amministrative.

Vai alle istruzioni per rilasciare DID on line dal portale regionale Lavoro per Te

Vai alle sedi dei Centri per l'Impiego dell'ambito territoriale di Parma

Vai al sito INPS 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/13 13:49:00 GMT+1 ultima modifica 2022-01-20T17:08:10+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina