Seguici su

Centri per l'impiego di Ravenna

Collocamento mirato. Disposizioni per il rilascio di nulla osta per assunzioni a tempo determinato

Aggiornamento delle linee guida per la gestione uniforme delle procedure del collocamento mirato delle persone con disabilità e delle altre categorie protette ai sensi della Legge n. 68/99 - Anno 2021.

L’Agenzia Regionale per il Lavoro, al fine di favorire l’inserimento lavorativo dei disabili e garantire omogeneità dei comportamenti degli Uffici per il collocamento mirato, con la Determinazione n. 711 del 31/05/2021 fornisce indicazioni sul rilascio del nulla osta per l’assunzione nominativa di lavoratore iscritto al collocamento mirato in presenza di un contratto a termine.

Tali indicazioni operative, individuate in via sperimentale fino al 31/12/2022, si applicano a partire dal giorno 14 giugno 2021.

Fatte salve le diverse durate minime previste dalle discipline speciali con riguardo alla computabilità nella quota di riserva di talune tipologie contrattuali, sono stabilite tre diverse casistiche di rilascio di nulla osta per contratti a tempo determinato:

  1. i datori di lavoro non soggetti agli obblighi di cui alla L. 68/99 possono presentare richiesta nominativa di assunzione a termine indipendentemente dalla durata contrattuale;
  2. i datori di lavoro soggetti agli obblighi di cui alla L. 68/99 che non hanno convenzione ex art. 11 della medesima legge con l’Ufficio per il Collocamento Mirato possono presentare richiesta nominativa di assunzione a termine solo se di durata pari o superiore ai 6 mesi;
  3. i datori di lavoro soggetti agli obblighi di cui alla L. 68/99 con convenzione ex art. 11 in corso possono presentare richiesta nominativa di assunzione a termine concordando la durata con l’Ufficio per il Collocamento Mirato nell’ambito della convenzione stessa.

Con riferimento al caso 1. si precisa che, qualora l’assunzione a termine sia aggiuntiva rispetto alla quota di riserva (datore di lavoro non soggetto agli obblighi in quanto già adempiente), nella modulistica si potrà indicare di voler computare il lavoratore iscritto al collocamento mirato per un eventuale obbligo futuro (conseguente, ad esempio, a dimissioni di un lavoratore disabile o all’incremento della quota di riserva). L’assunzione rileverà per l’adempimento di obblighi successivi all’instaurazione del contratto in base alla presenza o meno di convenzione ex art.11: in assenza di convenzione, la durata minima dovrà essere pari almeno a 6 mesi, anche a seguito di proroga; se stipulato nell’ambito di una convenzione, il contratto potrà avere durata inferiore ai 6 mesi.

La richiesta di nulla osta dovrà essere presentata, utilizzando il nuovo Modulo per il nulla osta per assunzione nominativa e dovrà essere inviata preventivamente all’assunzione programmata nonché con una tempistica congruente per il rilascio del nulla osta da parte dell’Ufficio.

Per saperne di più

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina