Seguici su

Centri per l'impiego di Ravenna

Collocamento mirato

Emergenza Coronavirus e Legge 68/99 sul collocamento mirato

Si comunica che Il Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34, "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19", all’art. 76, comma 1, ha modificato l'art. 40, comma 1, del precedente D.L. 18/2020, prorogando di ulteriori due mesi la sospensione degli obblighi assuntivi ex L. 68/99.

Pertanto, per tutti i datori di lavoro pubblici e privati sono da considerarsi sospesi gli obblighi assuntivi previsti dalla Legge n. 68/99 ed i conseguenti adempimenti previsti dall’art. 7 della medesima Legge fino al 17 luglio 2020

La sospensione riguarda gli adempimenti relativi sia ai disabili che ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette di cui all’art. 18, comma 2, della L. 68/99. 

L’Ufficio per il collocamento mirato resta a disposizione per informazioni di maggior dettaglio su tale disposto normativo esclusivamente a mezzo degli usuali canali telefonici e telematici.


Emergenza Coronavirus e legge 68/99 sul collocamento mirato

Il Decreto  Legge 17 marzo 2020, n. 18 - “Misure di potenziamento del Servizio Sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”-  prevede all’art. 40 la sospensione, per due mesi dall'entrata in vigore, degli “adempimenti relativi agli obblighi di cui all’art. 7 della legge 12 marzo 1999, n. 68”.

Pertanto, dal 18 marzo 2020 al 18 maggio 2020, per tutti i datori di lavoro, pubblici e privati, sono sospesi gli obblighi assunzionali previsti dalla Legge n. 68/99  e i conseguenti adempimenti previsti dall’art. 7 della medesima Legge. La sospensione riguarda gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette di cui all’art. 18, comma 2, della L. 68/99. 

L’Ufficio per il collocamento mirato resta a disposizione per informazioni di maggior dettaglio su tale disposto normativo esclusivamente tramite i consueti canali telefonici e telematici.


Adempimento per i datori di lavoro

I datori di lavoro che devono effettuare inserimenti di lavoratori con disabilità iscritti negli elenchi di cui all'art. 1 della L. 68/99, sono tenuti, in conformità a quanto indicato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nella Nota operativa relativa al Decreto direttoriale n. 33/43 del 17 febbraio 2016, a utilizzare l'elenco dei profili disponibili per disabili (pdf, 15.13 KB) e per le altre categorie protette (pdf, 14.73 KB) nella banca dati di questo Servizio, compilato sulla base di quelli posseduti dagli attuali iscritti.
Il citato elenco è da intendersi vincolante per l'individuazione dei profili  a partire dalla compilazione del campo "mansioni disponibili in azienda" nel prospetto informativo con i dati al 31 dicembre dell'anno precedente.
Per le aziende soggette all'obbligo previsto dalla Legge 68/99 e per i datori di lavoro che intendono assumere persone disabili o appartenenti ad altre categorie protette i Servizi per l'impiego offrono diversi servizi.

 

Centri per l'impiego

  • Ricerca di personale in banca dati per disabili, vedove, orfani, profughi ed equiparati - Consulenza per individuare le competenze utili nel contesto aziendale, ricerca mirata nella banca dati e segnalazione di persone rispondenti al profilo richiesto. Qualora l'esito della ricerca fosse negativo, l'azienda potrà ridefinire i termini della ricerca.
  • Pubblicazione di un annuncio di lavoro per vedove, orfani, profughi ed equiparati - Ricerca di persone iscritte al collocamento mirato tramite un servizio dedicato di pubblicazione di annunci in forma anonima sul nostro sito. Il Centro raccoglie le candidature delle persone interessate, individua i lavoratori in possesso dei requisiti richiesti e ne invia i curricula all'azienda. Qualora l'esito della ricerca fosse negativo, l'azienda potrà ridefinire i requisiti richiesti oppure concordare con il Centro una nuova pubblicazione dell'offerta.

Contatti

Tel. 0544 457614/615 - Fax 0544 266001

mail: Preselezione.ARL.RA@regione.emilia-romagna.it

 

Ufficio del Collocamento mirato

Svolge attività di consulenza sulla normativa riguardante le categorie protette ed adempimenti amministrativi rivolti alla copertura della quota d'obbligo delle imprese, quali ad esempio:

  • rilascio di nulla-osta per l'assunzione a seguito di richiesta nominativa;
  • supporto per la stipula di una convenzione ai sensi dell'art. 11 della Legge 68/99 Consulenza per l'individuazione del profilo professionale, per concordare la data entro cui effettuare l'assunzione
  • verifiche di ottemperanza e rilascio di certificazioni ai sensi dell'art 17 della legge 68/99 (le richieste devono essere trasmesse all'indirizzo di PEC arlavoro.RA@postacert.regione.emilia-romagna.it);
  • rilascio di autorizzazioni all'esonero parziale;
  • supporto per la stipula di una convenzione trilaterale per assolvimento degli obblighi mediante l'inserimento lavorativo delle persone disabili all'interno di Cooperative Sociali di tipo B;
  • inserimento in quota d'obbligo di lavoratore con disabilità acquisita nel corso del rapporto di lavoro oppure riconosciuta successivamente ad un inserimento tramite "assunzione ordinaria";
  • autorizzazioni di sospensione temporanea degli obblighi occupazionali ex art. 3, comma 5 L. 12 marzo 1999, n. 68 ed art. 4, comma 3 DPR 10 ottobre 2000, n. 333; ecc.

Contatti

Fax 0544/266001 - email CollocamentoMiratoRA@Regione.Emilia-Romagna.it
PEC: arlavoro.RA@postacert.regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/30 16:35:00 GMT+2 ultima modifica 2020-06-10T08:26:29+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina