Seguici su

Centri per l'impiego di Reggio Emilia

Collocamento mirato

Le persone con disabilità e altre categorie protette che vogliono inserirsi nel mondo del lavoro possono usufruire del collocamento mirato, regolato in Italia con la legge n. 68 del 12 marzo 1999

La legge promuove l’inserimento e l’integrazione lavorativa delle persone disabili nel mondo del  lavoro attraverso servizi di sostegno e di collocamento mirato, attivando una serie di strumenti che permettano di valutare adeguatamente le persone con disabilità nelle loro capacità lavorative e di inserirle nel posto adatto, attraverso analisi di posti di lavoro, forme di sostegno, azioni positive e soluzioni dei problemi connessi con gli ambienti, gli strumenti e le relazioni interpersonali sui luoghi di lavoro e di relazione.

Il collocamento mirato presso datori di lavoro privati e pubblici ha l’obiettivo di favorire l’incontro fra domanda e offerta di lavoro in maniera mirata, tenendo conto delle situazioni individuali e delle mansioni offerte dal mercato del lavoro.

I servizi sono offerti dall’Ufficio per il collocamento mirato.

Nello specifico l'Ufficio per il collocamento mirato attua interventi e progetti per l'inserimento lavorativo di disabili ed appartenenti alle altre categorie aventi diritto all’assunzione obbligatoria. Si rivolge alle persone con disabilità e rientranti nelle altre categorie, per raggiungere l'obiettivo di un inserimento lavorativo e alle imprese e alle Pubbliche Amministrazioni obbligate ad assumere lavoratori disabili o appartenenti alle categorie protette o interessate all’inserimento dei lavoratori disabili o a procedure connesse con gli obblighi relativi.

Gestisce in particolare tutti gli aspetti normativi, amministrativi e tecnici legati agli adempimenti conseguenti alla Legge 68/99 e alle LL.RR. 17/2005 e 14/2015, oltre che a discipline speciali, quali la L. 113/1985, L. 686/1961 e L. 403/71, L. 29/1994 per l’avviamento al lavoro, rispettivamente, dei centralinisti, massaggiatori, massofisioterapisti e terapisti della riabilitazione non vedenti.

I servizi del collocamento mirato sono rivolti:

  • alle persone iscritte (L.68/99, art.1 e art.18), per le quali vengono strutturate azioni di inserimento al lavoro e integrazione lavorativa, quali orientamento al lavoro, colloqui individuali per la valutazione e valorizzazione delle capacità residue, incontri di gruppo sulle tecniche di ricerca del lavoro, proposte di formazione e/o tirocinio personalizzati, finalizzate a favorire le assunzioni nominative e a fornire utili informazioni e supporto negli avviamenti numerici d’ufficio;
  • ai datori di lavoro pubblici e privati (L.68/99, art.3), con consulenza sulla disciplina, sugli adempimenti amministrativi e sulle agevolazioni previste dalla normativa nazionale e regionale, sulla ricerca di personale e con incontri finalizzati a individuare le competenze necessarie per un efficace inserimento lavorativo.

Per approfondire

I destinatari del collocamento mirato       
La legge distingue i destinatari del Collocamento mirato in “disabili” e “altre categorie protette”

Servizi per le persone  
Servizi rivolti alle persone disabili e ad altre categorie protette iscritte al collocamento mirato (legge n. 68/99)

Servizi per i datori di lavoro
Servizi rivolti ai datori di lavoro pubblici e privati per l'assunzione di persone disabili o appartenenti alle altre categorie protette

Sedi e orari di ufficio
A chi rivolgersi per chiedere informazioni e prendere appuntamento

Normativa
Normativa regionale e nazionale

Atti amministrativi
Aste, graduatorie, esoneri, sospensioni

Modulistica per le persone
Modulistica per le persone disabili e per altre categorie protette

Modulistica per i datori di lavoro 
Modulistica per le imprese e le Pubbliche Amministrazioni

Documentazione e brochure informative
Materiale informativo a disposizione di persone e datori di lavoro

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/08/09 09:31:00 GMT+2 ultima modifica 2021-08-18T22:48:28+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina