Centri per l'impiego di Reggio Emilia

Computabilità di personale disabile - art. 4 L.68/99

I datori di lavoro possono presentare all'Ufficio per il Collocamento mirato richiesta di computo di lavoratori con disabilità CIVILE o INAIL (da infortunio sul lavoro o malattia professionale), invalidatisi in costanza di rapporto oppure già disabili al momento dell'assunzione non è avvenuta ai sensi della Legge 68/99.

Di seguito i modelli dedicati a ciascuna delle casistiche.

> MOD Richiesta riconoscimento in quota d'obbligo di lavoratore divenuto disabile in costanza di rapporto (doc39.42 KB)

Percentuali minime di invalidità necessarie per  questa tipologia di computo:
In casi di invalidità CIVILE: minimo 60%
In casi di invalidità INAIL: minimo 34%.

 > MOD Richiesta riconoscimento lavoratore già disabile ma assunto senza nulla osta (doc44.03 KB)

Percentuali minime di invalidità necessarie per questa tipologia di computo:
In casi di invalidità CIVILE: minimo 60%
In casi di invalidità INAIL: minimo 34%
In caso di invalidità PSICHICA O INTELLETTIVA: minimo 46%.


Alle richieste di computo, firmate digitalmente, occorre allegare copia di:

  1. documenti identità lavoratore/lavoratrice;
  2. certificato di invalidità con dicitura "copia conforme all'originale", corredata dalla firma del lavoratore/della lavoratrice.

Le richieste di computo vanno inviate esclusivamente tramite PEC, con oggetto "Computo art. 4 L.68", arlavoro.remirato@postacert.regione.emilia-romagna.it 

Per informazioni: Tel. 0522/936622-mail mariangela.dascanio@regione.emilia-romagna.it

Anche i lavoratori possono presentare richiesta di computo: per informazioni su questa casistica contattare l'Ufficio per il Collocamento mirato al numero sopra riportato.

PER SAPERNE DI PIU' 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/06 12:31:00 GMT+1 ultima modifica 2021-10-14T16:37:52+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina