Prospetto informativo

Il documento indica la situazione occupazionale dell’azienda rispetto agli obblighi di assunzione di personale disabile e/o appartenente alle altre categorie protette

Anno 2024 - Novità sull'invio dei prospetti informativi (pdf154.22 KB)

Le imprese con almeno 15 dipendenti, come previsto dalla Legge 68/1999, devono presentare ogni anno al servizio provinciale competente una dichiarazione, detta prospetto informativo, che indica la propria situazione occupazionale rispetto agli obblighi di assunzione di personale disabile e/o appartenente alle altre categorie protette, insieme ai posti di lavoro e alle mansioni disponibili.

Il prospetto informativo deve essere inviato esclusivamente per via telematica (per la Regione Emilia Romagna attraverso il sistema informativo SARE. Per le aziende operanti in Emilia-Romagna ma che hanno la sede legale in altre Regioni o che si avvalgono di soggetti abilitati aventi sede in altre Regione vengono utilizzati altri sistemi informativi).

Termini e modalità di comunicazione

Il prospetto va inviato entro il 31/01 di ogni anno solo qualora, rispetto all'ultimo invio, vi siano stati cambiamenti nella situazione occupazionale tali da modificare l'obbligo di legge oppure da incidere sul computo della quota di riserva. Se la modifica interviene in corso d’anno, l’azienda, entro 60 giorni dall’avvenuta variazione, deve inviare il prospetto aggiornato o una pec e dovrà comunque inviare il prospetto entro il 31/01 dell’anno successivo. L’invio è telematico e deve essere effettuato compilando il modulo online sul portale Lavoroperte.

Competenza nell’invio dei prospetti informativi

I datori di lavoro pubblici e privati (o i soggetti abilitati che operano per loro conto) che hanno sede legale e unità produttive in una sola regione devono inviare il prospetto informativo presso il relativo servizio informatico. Quelli che hanno la sede legale e le unità produttive in due o più regioni devono inviare il prospetto informativo alla Regione in cui è ubicata la sede legale. Se non adempiono direttamente all’obbligo ma si affidano a un intermediario abilitato, questo deve utilizzare il servizio informatico della regione presso la quale è ubicata la propria sede legale.

Per approfondire

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-01-26T13:22:09+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina