Il patto di servizio personalizzato

La persona in cerca di lavoro, dopo aver dichiarato la propria disponibilità con la DID, è tenuta a svolgere le misure di politica attiva scritte nel patto

Il patto di servizio è un accordo formale tra il lavoratore e il Centro per l’impiego in cui vengono definite le azioni da intraprendere per la ricerca attiva del lavoro. La persona in cerca di lavoro, dopo aver dichiarato la propria disponibilità con la DID, è tenuta a svolgere le misure di politica attiva scritte nel patto di servizio.

Dopo aver effettuato la Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID), devi contattare il Centro per l'impiego  competente in base al tuo domicilio per fissare un appuntamento 

Nel corso del primo colloquio con un operatore/operatrice, stipulerai un patto di servizio personalizzato. 

Nel patto vengono concordate e definite le attività e gli strumenti di accompagnamento all’inserimento lavorativo più idonee al tuo profilo professionale e alla tua situazione personale, ad esempio la partecipazione a corsi di riqualificazione professionale o seminari per imparare le tecniche più efficaci per la ricerca di lavoro. 

Con la sottoscrizione del patto, quindi, garantisci l'osservanza di tutti gli impegni presi, ad esempio rispettare gli appuntamenti e le convocazioni nelle date concordate e partecipare alle iniziative nei termini pattuiti. 

È possibile firmare il patto di servizio anche on line attraverso la creazione di un processo di firma elettronica tramite l’utilizzo dell’identità digitale SPID/Carta di identità elettronica (CIE)/Carta nazionale dei servizi (CNS) del cittadino.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/11/22 09:02:41 GMT+1 ultima modifica 2022-11-22T09:02:42+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?

Piè di pagina